Cronache, EXOTIC STUFF, Sud-Est Asiatico 27

La Guida Definitiva ai Mercati e Allo Shopping in Cambogia

Fare shopping in Cambogia non significa andare in giro a spendere soldi in souvenir (inutili) in centri commerciali (squallidi). Girare per le vie e i mercati della capitale Phnom Penh è un viaggio nel viaggio: ma dovete sapere dove andare.

In un anno in Cambogia a fare volontariato, più un paio di mesi trascorsi a Phnom Penh gli anni successivi, ho potuto scoprire i luoghi migliori in cui acquistare sciarpe tradizionali e foulard di seta, borse, scarpe, vestiti, accessori e quadri, ma anche musica, film e dispositivi elettronici. Non solo: ho scoperto mercati (che in lingua khmer si chiamano Phsar) in cui perdersi per ore non solo ad acquistare, ma soprattutto a osservare, annusare, fotografare, e immergersi nella cultura locale, lontano dai turisti.

Volete andare dove vado io quando sono a Phnom Penh? Ecco la mia guida definitiva ai mercati e allo shopping in Cambogia.

NEGOZI

 

STREET 240 – Tra Norodom Blvd e  Street 19

Street 240 shopping phnom penh cambogia (2)

La Street 240 è la mia preferita: qui vi trovi splendidi negozietti di souvenir, sete, arte, oggetti d’artigianato, e il negozio Uber Life al n.45B che vende scarpe e sandali in vera pelle a prezzi bassissimi.

Street 240 shopping phnom penh cambogia (3)

Street 240 shopping phnom penh cambogia (3)

Spicy Green Mango, il mio negozio preferito di vestiti

 

Street 240 shopping phnom penh cambogia (3)

Spicy Green Mango

Street 240 shopping phnom penh cambogia (3)

D’S BOOKS, il mio negozio preferito di libri nuovi e usati

Street 240 shopping phnom penh cambogia (3)

Water Lily, per borse e gioielli fatti con bottoni, rame, plastica e altre stranezze

Sulla Street 240 si trovano anche The Shop, per mangiare restando connessi al loro veloce wi-fi, e luoghi dove bere qualcosa e rilassarsi.

soy tease cafe phnom penh

//

STREET 278 – Tra St. 51 e St. 63

Un’altra delle mie vie preferite dove fare shopping, mangiare o bere qualcosa utilizzando il wi-fi. La parte interessante si trova tra la via del Wat Langka (Street 51) e la Street 63.

Su questa strada si trova un altro Spicy Green Mango e il mio negozio preferito in cui acquistare a pochi dollari tutti i film e la musica che vuoi: Boom Boom Records.

boom boom

Qui si possono acquistare anche magliette, bermuda, gonne e costumi da bagno a prezzi stracciati: la scorsa estate, il caro Hamed ha comprato qui due paia di bermuda e io due costumi di marca prodotti in Cambogia, che in Italia costerebbero un occhio della testa, e io ho pagato 20 dollari. Ah, ho comprato anche questa gonna 🙂

Cambogia

//

MERCATI

CENTRAL MARKET (Phsar Tmai)

Psar Tmai phnom penh cambogia.JPG

Costruito nel 1937 in stile Art Deco, al Central Market potete acquistare di tutto, dai vestiti alle borse ai gioielli in oro e argento, nonché pietre preziose. E’ qui che potete acquistare dispositivi elettronici quali hard disk esterni, chiavette usb (che in Cambogia chiamano flash), cuffiette, Mp3 player, etc.

Vicino al Central Market si trova il famoso Sorya Shopping Center: d’obbligo per vedere dove si incontrano i giovani cambogiani per fare lo struscio sulle scale mobili o mangiare al fast-food.

Sorya shopping center phnom penh cambogia.JPG

Al Sorya Shopping Center si incontrano anche monaci buddhisti

 

RUSSIAN MARKET (Phsar Toul Tom Poung)

Il più famoso mercato turistico tradizionale di Phnom Penh, qui potete trovare tutto ciò che cercate, e anche di più: souvenir, gioielli, sete e tessuti, sciarpe, vestiti, scarpe, borse e accessori, CD, DVD, oggetti religiosi, bigiotteria, prodotti per la casa, frutta, verdura e carne. Tutto a prezzi convenienti: trattate!

Qui si trova anche il mio negozio preferito di quadri, che dopo un po’ di trattative si portano a casa a prezzi inimmaginabili:

Russian Market (3).JPG

Russian Market (3).JPG

Il Russian Market è anche il mercato in cui sentirete dire più spesso: “Same same but different!”. Ovvero: quello che cerchi non ce l’ho, però ho questa cosa che è uguale, ma diversa 😀

Cambogia phnom penh same same

 

BOEUNG KENG KANG MARKET (Phsar Boeung Keng Kang)

 

Boeung Keng Kang Market phnom penh cambogia

In questo mercato avrete poche chance di vedere turisti, per questo è uno dei mercati più interessanti della capitale. Lo scoprii per caso e me ne innamorai. Vendono molte cose, ma a prezzi più bassi che nei mercati per turisti.

Eccone un assaggio:

Boeung Keng Kang Market phnom penh cambogia

Boeung Keng Kang Market phnom penh cambogia

Boeung Keng Kang Market phnom penh cambogia

Boeung Keng Kang Market phnom penh cambogia

Boeung Keng Kang Market phnom penh cambogia

Parrucchieri, sarti, manicure e pedicure

Boeung Keng Kang Market phnom penh cambogia

Make-up

Boeung Keng Kang Market phnom penh cambogia

Gioielli in oro e argento: qui mi feci fare un anello in argento (dandone uno di latta) per 30 dollari

Boeung Keng Kang Market phnom penh cambogia

Lunch time

Boeung Keng Kang Market phnom penh cambogia

Lettura delle carte

Boeung Keng Kang Market phnom penh cambogia

Fortune Teller

Boeung Keng Kang Market phnom penh cambogia

Pisolino pomeridiano

 

 

TEUK THLA MARKET (Phsar Teuk Thla)

Non è facile trovarlo, ma un buon tuk tuk driver vi può portare. Ho avuto la fortuna di svolgere la mia esperienza di volontariato in questo quartiere povero della capitale. Qui si trova la vera Cambogia, quella dove i percorsi turistici non arrivano. La gente è sempre sorridente, cordiale, aperta: non si aspetta di vedervi qui, dove una manicure costa un paio di dollari, le ragazze girano in pigiama e la domenica mattina è tutta un pullulare di cambogiani indaffarati.

Teuk Thla market phnom penh cambogia

Teuk Thla market phnom penh cambogia

Olio

Teuk Thla market phnom penh cambogia

Teuk Thla market phnom penh cambogia

Teuk Thla market phnom penh cambogia

Usciti dal mercato, aggirarsi per le strade (a volte sterrate) di Teuk Thla significa fare incontri interessanti:

 

Teuk Thla market phnom penh cambogia

Bar con televisioni per seguire tre programmi contemporaneamente

Teuk Thla market phnom penh cambogia

Barbiere

Teuk Thla market phnom penh cambogia

A Teuk Thla si vive anche così

sugar cane juice phnom penh.JPG

Vendita di succo di canna da zucchero

sugar cane juice phnom penh.JPG

Succo di canna da zucchero

 

ORUSSEI MARKET (Phsar Orussei) e OLYMPIC MARKET (Phsar Olympic)

Questi due mercati sono frequentati prevalentemente da cambogiani. Qui trovate tutto ciò che comprano i locali, a prezzi bassissimi.
All’ultimo piano dell’Olympic Market potete trovare i famosi vestiti da cerimonia cambogiani: casomai aveste bisogno di abbardarvi tipo Barbie Principessa in rosa o in giallo, questo è il mercato per voi.

All’Orussei trovate un’ampia scelta di vestiti, borse in simil-pelle e sciarpe tradizionali khmer (al prezzo a cui li vendono ai cambogiani, non ai turisti).

Orussei Market Phnom Penh Cambogia.JPG

 

sugar cane juice phnom penh.JPG

Non sono ricchi, i cambogiani. Ma un sorriso da donare ce l’hanno sempre.

Buono shopping!

You Might Also Like

27 Comments

  • Laura says: 15/12/2014 at 21:17

    Grazie per questo bellissimo articolo Ely, mi è sembrato di fare un tuffo in Cambogia!

    Reply
    • Eli Sunday Siyabi says: 15/12/2014 at 22:22

      Ciao Laura! Sono contenta che ti sia piaciuto 😀

      Reply
  • La Folle says: 15/12/2014 at 21:32

    Che foto splendide. Non mi sono mai chiesta se ci fossero città in Cambogia o.O

    Reply
    • Eli Sunday Siyabi says: 15/12/2014 at 22:24

      Grazie La Folle! Ah ah mi hai fatta sorridere 😀 Ci sono alcune grandi città, ad esempio Phnom Penh (la capitale), Battambang, Sihanoukville e Siem Reap.

      Reply
      • La Folle says: 16/12/2014 at 11:41

        Mi sento molto molto ignorante! Il fatto è che non mi sono mai interessata all’Africa, mi giustifico! 😛

        Reply
  • Barbara Lingua says: 15/12/2014 at 21:48

    Che meraviglia Eli. …sai che ti adoro quando pubblichi qualcosa sulla Cambogia. 🙂

    Reply
    • Eli Sunday Siyabi says: 15/12/2014 at 22:24

      😀 immaginavo che ti sarebbe piaciuto questo articolo-reportage! Non al punto di adorarmi quando pubblico qualcosa sulla Cambogia, però :p

      Reply
  • Vittoria says: 16/12/2014 at 07:42

    che bello!!!!!!!! tanta voglia di partire :-)))

    Reply
    • Eli Sunday Siyabi says: 16/12/2014 at 09:40

      Grazie!! 😀 PS. PARTI

      Reply
  • Serena says: 16/12/2014 at 08:49

    Ciao Eli,
    grazie per questa guida! Da stampare e portare con me… tra due settimane! 😀
    Grazie!

    Reply
    • Eli Sunday Siyabi says: 16/12/2014 at 09:40

      Buon viaggio Serena, e buona Cambogia: un viaggio per gli occhi e per il cuore.

      Reply
  • Grazia Gironella says: 16/12/2014 at 09:11

    Quanti colori, e quanti incontri! 🙂

    Reply
    • Eli Sunday Siyabi says: 16/12/2014 at 09:42

      Gli incontri interessanti sono all’ordine del giorno, a Phnom Penh: bisognerebbe avere sempre la macchina fotografica al collo 🙂

      Reply
  • Elisa says: 16/12/2014 at 09:14

    Che bell’articolo! Mi è sembrato di essere lì…. Me lo segnerò 😉
    Ma l’ultima foto quanto è bella??

    Reply
    • Eli Sunday Siyabi says: 16/12/2014 at 09:43

      Grazie Elisa! Bella eh la donna dell’ultima foto? L’ho incontrata sulla strada per il mercato di Teuk Thla.

      Reply
  • dueingiro.blogspot.it says: 16/01/2015 at 11:13

    Stare altamente alla larga da questo articolo 😀 ! Io in Asia a livello di shopping sono molto pericolosa !!! Ciao ! Chiara

    Reply
    • Eli Sunday Siyabi says: 17/01/2015 at 09:38

      AH AH!! Ciao Chiara, io per lo shopping sono pericolosa un po’ ovunque. Solo in Cina non avevo comprato nulla, chissà perché 😉

      Reply
  • mojca says: 16/01/2015 at 15:28

    🙂 🙂 Chi sa perché le ragazze del ”succo di canna da zucchero” mi sembra di conoscerle 😉 Bello!!!! Grazie per la gita. Quando ci andiamo insieme?!

    Reply
    • Eli Sunday Siyabi says: 17/01/2015 at 09:36

      Ah le conosci per caso quelle due lì? 😉
      Andiamoci presto, che qui c’è bisogno urgente di Asia e di sorrisi.

      Reply
  • Valentina says: 26/01/2015 at 13:50

    Bellissime questa serie di fotografie. E’ stato un po’ come essere lì 🙂

    Reply
    • Eli Sunday Siyabi says: 29/01/2015 at 08:46

      Grazie Valentina! 🙂

      Reply
  • Greg says: 24/08/2015 at 23:10

    Il tuo blog è semplicemente fantastico, ogni articolo è un pezzetto di storia da un mondo lontano grazie alla tua scrittura semplice e coinvolgente. Volevo chiederti una cosa, sto programmando anch’io un viaggio in solitaria fra qualche mese, proprio in indocina, e leggendo mi sono chiesto se acquistando artigianato locale, pezzi d’arte etc. ovvero tutto ciò che non non puoi ainfilare nello zaino, hai trovato un modo per spedirla a casa o semplicemente metti tutto in valigia? Saluti ed un abbraccio sincero

    Reply
    • Eli Sunday Siyabi says: 25/08/2015 at 05:39

      Grazie Greg! Che bello trovare questo commento stamattina, e ripensare alla mia Cambogia.
      Io ho sempre messo gli acquisti in valigia, a dire il vero perché non compro mai molte cose quando sono in viaggio. Quando ero in Thailandia una signora italiana che vive là mi aveva detto che spediva sempre cose a casa, per cui ne deduco che la spedizione sia assolutamente fattibile.
      Un abbraccio fortissimo anche a te dall’India!
      🙂

      Reply
  • Alessandro ortali battaglia says: 03/01/2016 at 08:36

    Grazie

    Reply
    • Eli Sunday Siyabi says: 07/01/2016 at 11:49

      Prego! 🙂

      Reply
  • ivano says: 31/01/2016 at 14:16

    io ci sono stato, e parto domaniiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii e vaiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

    Reply
    • Elizabeth Sunday Siyabi says: 10/02/2016 at 11:35

      Buona Cambogia!! 😀

      Reply

    Leave a reply