Cronache, Oman 9

Il Potere del Deserto: Come il Silenzio Può Cambiarti la Vita

Scrivo in diretta dal deserto Wahiba Sands, Oman. Si sentono solo il potere del silenzio, il vento e la sabbia sulla pelle e sulle labbra. Secca, dorata, morbida. Ci sono solo io e l’infinito.

Ogni tanto bisogna staccare da tutto e da tutti, per ritrovarsi e ripartire con nuova energia. Questo è il vero potere di un anno di aspettativa da tutto. Ciò che bisogna mettere a tacere non è la nostra voce interiore, bensì chi ci dice che le nostre scelte non sono normali. Cos’è la normalità? Per me, normalità è essere se stessi. Il resto sono disquisizioni inutili di chi vorrebbe avere il coraggio di fare ciò che li renderebbe felici, ma non ce l’hanno e non l’avranno mai. Rompere le regole non è da tutti: è per chi dice basta alla finzione di una vita che non li rispecchia.

Solo il silenzio totale ha la forza di rimetterci in equilibrio con il mondo. Anche se la ragione scalpita e vorrebbe il rumore, tu devi avere il coraggio di ascoltarti. Questa è l’unica cosa che conta: non quello che gli altri si aspettano da te.

E se l’inconscio ti dice di cambiare qualcosa, non esitare. Se lo seguirai, sarai sulla strada giusta.

E ora spengo il telefono: c’è un cielo nero pieno di stelle sopra di me che sta aspettando di essere ascoltato.

image

image

You Might Also Like

9 Comments

  • Manuela says: 22/11/2013 at 13:08

    Un altro bellissimo post che ti rappresenta.
    Tu sei questo: una coraggiosa (con le sue lecite paure)
    e da lì riesci a far sentire qui in Italia la tua voce molto più di chi ci vive.

    Reply
    • Sunday says: 22/11/2013 at 14:13

      😀 sei tu che infondi coraggio a me! Soprattutto in questo momento che piove nel deserto… le sorprese della natura

      Reply
  • Manuela says: 22/11/2013 at 14:55

    ma davvero? ahhhhhh.. io l’ho visto a Dubai! Che strano spettacolo 🙂

    Reply
  • Mary says: 08/12/2013 at 03:11

    Bellissimo post! Condivido ció che hai scritto..la normalità è essere se stessi. Non a caso…la parola assurdo deriva dal latino surdus..quando non ascoltiamo noi stessi e ci lasciamo bombardare dal rumore, ecco che le nostre vite diventano assurde.
    A presto! 🙂

    Reply
    • Sunday Siyabi says: 08/12/2013 at 11:48

      Interessante, non conoscevo l’etimologia di assurdo. E che dire allora della parola deserto, che in latino è il participio passato di deserere, ovvero abbandonare? Nel deserto si abbandona tutto, e poi si ritrova.

      Reply
  • Mary says: 08/12/2013 at 11:56

    Il potere delle parole…c’è una spiegazione per tutto! 🙂

    Reply
  • Dottor Nomade says: 02/04/2014 at 22:31

    Sempre un piacere leggerti e ritrovarti! 🙂

    Reply
    • Sunday Siyabi says: 04/04/2014 at 09:59

      Grazie Dottor Nomade! Anch’io ti leggo spesso: tra le mille cose da fare, scrivo poco ma non mi perdo i post dei blogger amici, ovvero quelli più interessanti, come il tuo 😀

      Reply
  • […] deserto ho capito che il silenzio agisce al posto nostro: decide molto meglio di qualunque […]

    Reply
  • Leave a reply